Bagno di Gong sabato 30 settembre, ore 21.00-23.00

25 settembre 2017

Conducono Roberta Bottari e Fausto Radaelli, Gong Master; per la serata è richiesto un contributo di 15 euro. Prenotatevi, posti limitati!

Il GONG è uno strumento musicale a percussione formato da un grande piatto di metallo circolare sospeso, che, percosso, produce vari tipi di sonorità. Usato fin dall’antichità da sciamani e sacerdoti nei templi di varie tradizioni, il gong è uno strumento olistico (vale a dire che si preoccupa dell’interezza della persona) tramite cui avviene una trasformazione potente in coloro che lo ascoltano. Il suo suono produce un oceano di armonici che portano a ritrovare un perfetto equilibrio a livello fisico, emozionale, mentale e spirituale. E’ una sonorità che integra un vasto insieme di informazioni che si riversano e compenetrano in maniera sinergica coloro che ascoltano. Il tono OM del gong produce un silenzio totale interiore e la sua continuità crea uno spazio senza tempo. Questo tocco musicale, ascoltato con le orecchie, viene ascoltato anche dal corpo, percepito a livello vibratorio nelle cellule stesse. E’ un’esperienza di immersione all’interno di un’avvolgente spirale di suono totale. Perdiamo il senso di identità con il nostro stesso corpo e con la realtà fisica che ci circonda, non siamo più limitati dal mondo tridimensionale, ma veniamo portati ad un livello dimensionale più alto che ciascuno riconoscerà come proprio. Questo produce l’innato processo di riequilibrio energetico nei differenti corpi di cui si è costituiti. Il suono del gong produce delle tonalità che continuamente si sommano le une alle altre con un effetto di moltiplicazione che fa sì che un livello di notevole ampiezza sonora raggiunga i presenti. In particolare, i gong che vengono usati per questi incontri (che si definiscono ‘bagni’) sono planetari, cioè accordati sui toni dei pianeti del sistema solare: ciò era conosciuto nell’antichità come la “musica delle sfere”. I pianeti infatti posseggono ciascuno un suono distintivo che viene riprodotto da questi strumenti. Questi gong planetari armonizzano tutto il corpo ed ognuno di essi agisce in particolare su determinati centri energetici e organi del corpo.
COS’E’ IL BAGNO DI GONG? E’ una sessione dove i partecipanti entrano in un’immersione totale di suoni e vibrazioni che li avvolge completamente come se ci si rituffasse nel caldo oceano primordiale. Preferibilmente ci si sdraia su un tappetino, usando anche un cuscino e una coperta (per il massimo benessere), lasciandosi andare all’esperienza di sensazioni ogni volta nuove. Non viene richiesto nient’altro che una tranquilla accettazione dei suoni stessi. La sessione prevede una breve introduzione, il bagno vero e proprio (che dura circa un’ora), una parte finale dove chi vuole può condividere la propria esperienza. QUALI BENEFICI GENERA? I suoni ci portano ad un profondo rilassamento che può mutare in uno stato di sonno-veglia simile al momento in cui stiamo per addormentarci. Questo produce sul corpo fisico un rilascio delle varie tensioni, dei blocchi e contrazioni, inoltre genera un massaggio profondo a livello delle cellule che vengono così riarmonizzate e rivitalizzate. A livello emozionale si possono sperimentare stati di gioia, di benessere, di grande tranquillità interiore, di leggerezza. Ci si può anche commuovere profondamente senza comprenderne le motivazioni che possono rimanere nascoste. A livello mentale si sperimenta l’assenza di pensieri, soprattutto di pensieri ripetitivi (il continuo ‘chiacchiericcio’ della mente) e si possono visualizzare forme, colori e immagini tipiche del sogno ma di cui siamo coscienti. Si entra in un processo in cui la mente razionale si addormenta per lasciare spazio alla nostra vera intelligenza.

Riservato ai soci